Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK
iic_bucarest

Notte degli Istituti 2011

Data:

24/06/2011


Notte degli Istituti 2011

Venerdì 24 giugno 2011 è vietato dormire!
Il nostro gufo sicuramente ti terrà sveglio!

Puoi venire a trovarci quando desideri, però sappi che iniziamo presto, verso le 19.30, con un inedito spettacolo interattivo:
Da Goldoni a Goldoni con: Sara Bettella, Francesca D’Este e Demis Marin, regia e adattamento: Francesca D’Este.
Famosi monologhi, famosi dialoghi, famose scene ci sono rimaste in mente senza nepppure sapere come, forse per averle viste solo una volta a teatro o in televisione. Un pot-pourri dei più celebri testi di Goldoni dove non ci saranno scenografie, nè troppi oggetti, solo i costumi settecenteschi aiuteranno il pubblico a entrare nell’ambiente veneziano.

Dopo tanto divertimento sicuramente avremo fame, per cui vi invitiamo all’immancabile spuntino con prodotti della cucina italiana.

E come digestivo, prendiamo un po' di jazz .....
Vivaldi Jazz: Le quattro stagioni un recital di pianoforte eseguito da Riccardo Arrighini.
La “VISION” di Arrighini è quella di poter riscoprire i grandi compositori classici e le loro splendide melodie riproponendoli in una veste nuova, più moderna ed attuale, ossia miscelandoli con il linguaggio jazzistico, fatto di riarmonizzazioni, di idiomi ritmici afro-americani e, ovviamente, di improvvisazione. Vivaldi ha, secondo lo stesso Arrighini, il grande pregio di essere ritmico e solare, caratteristiche che permettono la “traduzione” jazzistica.

E per finire lasciamo la scena a Franco Zeffirelli che vi invita a prendere
Un tè con Mussolini (una coproduzione Italia/Gran Bretagna, del 1999, con attori famosi come: Joan Plowright, Cher e Massimo Ghini).
Firenze 1934. Un gruppo di anziane signore inglesi si trovano presso la tomba di Elizabeth Barrett Browning per l'annuale omaggio alla poetessa. Mary Wallace che arriva tenendo per mano un bambino, Luca, figlio naturale di un mercante di tessuti per il quale Mary lavora. L'uomo che è già sposato, si è sempre rifiutato di riconoscere il piccolo Luca, che verrà adottato dalle "Scorpione". Intanto passano gli anni ed il regime fascista diventa sempre più dispotico. Franco Zeffirelli racconta se stesso e i suoi anni giovanili di orfano, affidato alle cure di alcune singolari signore anglo-americane.

E un’ultima cosa: non dimenticare di portare anche i tuoi amici, così sarà veramente una festa, soprattutto perché non mancano le sorprese!

Informazioni

Data: Ven 24 Giu 2011

Orario: Alle 19:30

Organizzato da : Istituto Italiano di Cultura "Vito Grasso"

In collaborazione con : EUNIC

Ingresso : a pagamento


Luogo:

Sede IIC

365